GRUPPO TREKKING BAGNO A RIPOLI
Programma e foto 2010 Chi siamo Eventi Link Amici Arte e Cultura Statuto
Regolamento
Scrivimi Lamma Home

Appennino Tosco-Romagnolo  Anello delle Tre Potenze Foto

 

     

 

Partenza: Bagno a Ripoli - mezzi propri ore 6,30, - Firenze nord piazzale chiesa di S. Giovanni ore 7,00

Lunghezza: il percorso è di km 16 ca. - Tempo di percorrenza: ore 6,00 ca.

Dislivello: salita e discesa mt 950ca. A causa della conformazione del terreno,
                       si rende difficile stabilire il dislivello complessivo          

Difficoltà: E / EE

Attrezzatura consigliata: Tipica da trekking di montagna, vista la quota e la stagione, può fare anche freddo. E’ difficile reperire acqua sul percorso.

Descrizione del percorso:

L’escursione avrà inizio poco a monte del rif: Casentini mt.1240 (Valle del Fegana Orrido di Botri).
Salendo lungo la mulattiera si stacca a destra il sentiero b/r n° 14, lo si percorre in continui saliscendi fino ad arrivare al rif. Fontana a Troghi mt. 1288, in prossimità del rifugio prendiamo verso nord/est sentiero b/r n°12, lo seguiamo fino ad arrivare alla Foce di Campolino mt. 1785, seguiamo verso ovest sentiero b/r n°100 per arrivare al Rif. Lago Nero mt. 1730 dove faremo la sosta per il pranzo.

Dopo una piacevole sosta e un caffe’ se il rifugio è aperto, riprendiamo il cammino verso nord per arrivare al Passo della Vecchia mt. 1823, seguiamo verso ovest per sentiero n° 519 raggiungiamo il lago Piatto e di lì a poco scavalchiamo il Passo d’Annibale mt. 1798, sempre su sentiero che segue le pieghe ondulate delle tre Potenze arriviamo a Foce Giovo mt. 1711, diamo il tempo di ricompattare il gruppo per poi scendere verso sud sentiero b/r n° 16, tagliando in vari punti la strada del Duca (oggi SP 56) ritorniamo alle macchine.

Variante: In prossimità della Foce di Campolino è possibile procedere lungo il crinale, riscendere al rif. Lago Nero, riprendere lo 00 in prossimità del Passo della Vecchia e arrivare a Foce Giove; la particolarità di questa variante anche se più faticosa e impegnativa essendo crinale, è che si può godere di panorami unici, se la giornata è limpida è possibile vedere il mare Adriatico.

N.b. la numerazione dei sentieri, che è quella riportata sulla carta, non è detto che sia sempre ben distinguibile in ambiente.

Per informazioni e iscrizioni: Il martedì in sede. Gori Pieraldo 3478718925

Cartografia: ediz. Multigraphic n° 19 1/25000